Laser Tag Arena

Non lasciarti trarre in inganno dal nome: non sarai veramente sotto il mortale tiro di armi “laser”! Il Lasertag è infatti una simulazione di guerra innocua in quanto vengono utilizzati esclusivamente raggi infrarossi, che non hanno controindicazioni o effetti dannosi su persone, oggetti e ambienti. Il sistema utilizzato, il “RedRay“, è stato progettato proprio in Italia ed è certificato UE. 

A differenza degli sport simili, il Laser Tag è molto più entusiasmante e del tutto sicuro: non si sparano (né ricevono!) colpi di alcun tipo, ma solo fasci di luce. 

Come funziona? Grazie ad un dispositivo elettronico, ossia un proiettore in metallo prodotto dalla nota casa italiana Sniper MK, il tuo fucile sparerà il raggio infrarosso. Proprio come nella realtà, è obbligatorio puntare il bersaglio guardando attraverso il mirino (in dotazione su ogni fucile) per assicurarsi la precisione del colpo. Dei sensori collegati alla replica con un cavo elastico o, tramite sistema wireless, da tenere sul capo (su un elmetto, un cappellino, una fascia o simili), rileveranno se sei stato colpito. Semplice, no?

È possibile colpirsi a distanze molto lunghe, fino a 500 metri. Le partite si svolgono proprio come nei principali wargames e con diverse possibili modalità di gioco come deathmatch a squadre, ruba la bandiera, recupero dell’ostaggio. Ogni squadra può essere formata da 5/12 giocatori

Giocando a Laser Tag non corri alcun pericolo… tranne quello di divertirti da impazzire, ovviamente! Non ti sporcherai con schizzi di pittura e saranno i sensori a testimoniare con sicurezza i colpi incassati dai giocatori, senza dubbi o incertezze. Il sistema permette inoltre di scaricare le statistiche della giocata, come nei videogiochi. A fine partita potrai quindi avere il numero preciso di uccisioni, colpi a segno, colpi sparati… proprio come in Call Of Duty o Fortnite!